Uno degli obiettivi principali dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) e della Commissione Europea è colmare il divario e avvicinare sempre più il mondo dell’Istruzione e Formazione Professionale (IFP) e quello del mercato del lavoro per affrontare sfide comuni.

In Europa, il settore dell’IFP deve affrontare ancora un lungo percorso per adeguarsi al cambiamento e all’evoluzione delle esigenze del mercato del lavoro e della ”Agenda per nuove competenze e per l’occupazione”. Come dichiarato dall’OCSE nel suo rapporto chiave: “I programmi professionali sono spesso radicati nelle istituzioni di formazione, che tendono a sviluppare una propria dinamica e possono risultare troppo lontani dal mondo in rapida evoluzione delle economie moderne”.

Questa situazione ha richiamato e riunito i partner di progetto provenienti da paesi Europei per progettare, implementare e valutare “QSE-VET: standard di qualità per l'istruzione professionale basata sull'evidenza: indicatori 5 e 6 di EQAVET”, enfasi principale del progetto.

Pertanto, il progetto QSE-VET sarà focalizzato sulla promozione di approcci basati sull’evidenza nell’IFP. Innanzitutto intende allineare i programmi di IFP offerti con la domanda del mercato del lavoro e, in secondo luogo, adeguare le competenze acquisite e le qualificazioni offerte per soddisfare i requisiti relativi alle ”Competenze del 21° secolo” (Collaborazione, Comunicazione, Pensiero critico e Creatività) e le competenze professionali e le qualificazioni richieste dai datori di lavoro.

In che modo il progetto QSE-VET raggiunge il suo obiettivo?

  1. Sviluppando linee guida e metodi che incrementeranno l'efficacia e l'efficienza dei programmi di formazione professionale offerti.
  2. Supportando i datori di lavoro nell’assumere un ruolo attivo nella valutazione degli studenti iscritti ai programmi di IFP.

Di conseguenza, le linee guida e le metodologie generate attraverso QSE-VET, da un lato miglioreranno la richiesta di eccellenza da parte delle autorità dell'IFP, dall’altro l'ambizione all’eccellenza degli erogatori di IFP.

Radicando i suoi punti di riferimento negli indicatori 5 e 6 di EQAVET, il progetto fornirà anche un nuovo quadro di riferimento basato sulle evidenze, all’interno del quale le Autorità di IFP possono richiedere nuove e pertinenti forme di responsabilità agli erogatori di IFP.